La musica senza protezioni vende di più

Cd ProtettoE’ vero: i recenti dati forniti dal servizio di vendita di musica online di Apple, iTunes, ha dimostrato chei brani privi di lucchetti digitali, hanno contribuito ad aumentare del 272 per cento le vendite di un determinato album, rispetto a quando era posto in vendita con protezioni che ne impedivano la duplicazione.

Speriamo quindi che le Major finalmente capiscano che il DRM (Digital Rights Managment) non è buona cosa, e soprattutto comincino ad abbassare il costo delle opere messe in vendita.

2 pensieri su “La musica senza protezioni vende di più

  1. Nessuna sorpresa. Pero’ é difficile valutare bene le cifre indicate dato che non sono solo stati rimossi i lucchetti digitale ma é stata anche aumentata (e di molto) la qualita’ dei brani e questo (almeno per me) é stato determinante.

    Chiaramente se mi si offre un brano che ha qualita’ paragonabile a quella di un CD (e al di la’ dei sofismi dei puristi, lo é davvero ad un orecchio non esperto e se non si tratta di un brano di Brian Eno o di Vivaldi) con un prezzo quasi simile a prima e per di piu’ DRM free sono ampiamente invogliato ad usufruire di Itunes Store e di non prendere la macchina, andare in un negozio di dischi, cercare etc etc.

  2. Il problema comunque secondo me non dipende da DRM o meno.
    Dipende solo dal prezzo inusitato delle “opere”.
    Chi me lo farebbe fare di scaricare un cd da emule, masterizzarlo e stampare la copertina se costasse 5 euro ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.