Problemi con pubblicità indesiderata su Xiaomi Redmi2

id399875Recentemente, incuriosito dalle caratteristiche tecniche interessanti e dal prezzo adeguato, ho acquistato uno Xiaomi Redmi2 da Xiaomi Mi Italia.

Sinceramente non sono rimasto molto soddisfatto del comportamento di questo operatore di ecommerce, che ha accettato immediatamente il mio pagamento, per poi comunicarmi, solo dietro miei ripetuti solleciti, che la merce non era disponibile.

Dopo due settimane, il telefono non era ancora stato spedito, al che ho dovuto alzare i toni, riuscendo a riceverlo ben tre settimane dopo.

Ma i problemi non sono finiti.

Appena installate alcune applicazioni da google play, il telefono ha iniziato a mostrare continuamente a pieno schermo dei banner pubblicitari, che rendevano di fatto il telefono inutilizzabile.

Ho subito pensato ad un mio errore, ed ho quindi effettuato un reset a factory defaults del telefono per tre volte, reinstallando sempre le stesse applicazioni  da Google Play (Waze, Whatsapp, …) ma niente da fare: le pubblicità continuavano a mostrarsi imperterrite.

Al che mi sono convinto che non fosse solamente un mio problema,  ed in seguito ad una ricerca su google, ho verificato che anche qualcun altro avesse rilevato l’anomalia.

L’unica soluzione è stata installare manualmente la ROM ufficiale scaricata dal sito Xiaomi, che non conteneva la lingua Italiana. In un successivo articolo, spiegherò come ho fatto.

Non so se questo problema sia da imputare ad un dispositivo manomesso dall”importatore (infatti Xiaomi comunica che i suoi dispositivi non vengono venduti con la lingua italiana e con rooting applicato …) ma sicuramente non acquisterò più da questi improbabili “rivenditori autorizzati” …

2 pensieri su “Problemi con pubblicità indesiderata su Xiaomi Redmi2

  1. Ho lo stesso problema che hai avuto tu. Come hai fatto a installare manualmente la ROM ufficiale? Non trovo l’articolo da te citato. Grazie mille, Stefania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.