Scarichi musica ? Arriva la Raccomandata !

Emule in priogoneOrmai il caso Peepermint ha raggiunto dimensioni degne di nota. Lo riassumo brevemente:

9 Maggio – L’industria discografica tedesca Peppermint ha chiesto alla magistratura italiana di imporre a Telecom Italia l’ottenimento degli indirizzi di 3636 internauti che nel P2p hanno scambiato su piattaforme peer to peer file musicali, violando il diritto d’autore. L’azienda svizzera Logistep ha setacciato la rete alla ricerca di prove delle illegalità commesse, compiendo di fatto un'”intercettazione” telematica di un messaggio tra privati cittadini. Le lettere portano la firma dello studio legale Mahlknecht & Rottensteiner. Sebbene il caso sollevasse problemi di Privacy (Telecom si era opposta alla consegna dei nominativi), il tribunale di Roma ha accolto la richiesta. Ora 3636 raccomandate sono arrivate: invocano la cancellazione dei file e il pagamento di 330 euro di risarcimento. A seguire, sempre presso il Tribunale di Roma, è presente un’azione simile promossa dalla Techland, azienda distributrice di videogames….

7 Luglio: partite altre raccomandate.

La cosa è arrivata addirittura alla camera, viste le evidenti violazioni della privacy.

Queste sono le raccomandate:

RR1 RR2 RR3

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.